Stage di Teatro

stage teatro faenza giulio pizzirani domenico lannutti alessandra cortesi

I Stage
Sviluppo dell'Attore
Insegnante: Giulio Pizzirani

giulio pizzirani stage teatro fatti d'arte faenza
Lo stage si rivolte ai giovani (di età non inferiore a 18 anni) ed adulti, a chi vuole approfondire il rapporto con il palcoscenico come passione e non come professione; ed offre ai partecipanti un percorso culturale, creativo e formativo attraverso il quale è possibile conoscere gli aspetti principali della recitazione e vivere anche un momento di crescita personale e migliorare il proprio modo di porsi di fronte agli altri, alla ricerca e allo sviluppo della propria personalità artistica con la consapevolezza che il teatro è un lavoro d'insieme, un'avventura collettiva che richiede passione e impegno senza dimenticare la parte ludica...divertente.
Giulio Pizzirani
domenica 13 novembre - dalle 16 alle 20
domenica 20 novembre - dalle 16 alle 20
domenica 27 novembre - dalle 16 alle 20
domenica 4 dicembre - dalle 16 alle 20

Giulio Pizzirani è un attore teatrale fra i più sensibili, apprezzati e noti del panorama italiano. Ha lavorato per il Teatro Stabile di Genova, Torino, Trieste, Bolzano, Bologna, Roma, Palermo; e con registi quali: Virginio Puecher, Luigi Squarzina, Gianfranco De Bosio, Benno Besson, Franco Parenti, Roberto Guicciardini, Giancarlo Sbragia, Renzo Giovampietro, Glauco Mauri, Giancarlo Sepe, Marco Bernardi. Socio fondatore del Teatro Popolare di Roma che, con la direzione di Maurizio Scaparro, ha prodotto più di 20 spettacoli. Vincitore del Premio I.D.I. 1993. Nel Cinema, un lungo sodalizio artistico con il regista Pupi Avati, dal primo "Balsamus" all'ultimo "Il figlio più piccolo".

II Stage
Seminario Sul Comico
Insegnante: Domenico Lannutti

stage teatro faenza domenico lannutti fatti d'arte
Domenico Lannutti negli anni ha creato un metodo di lavoro per aiutare chiunque a scoprire e/o approfondire la propria potenzialità comica e la propria maschera individuale comica. L'obiettivo è quello di fornire una serie di strumenti, tecniche e meccanismi per generare la risata, una sorta di cassetta degli attrezzi che può essere utile in qualsiasi forma di spettacolo e comunicazione: teatro comico, cabaret, teatro di strada, conferenze, comicoterapia, scrittura, vendita, presentazioni, benessere individuale. L'atmosfera del laboratorio è volutamente ludica e giocosa per permettere a ognuno di esprimersi senza inibizioni. Si aiuterà l'allievo a scoprire la propria "maschera" comica individuale e metterla in relazione con quelle degli altri. Il laboratorio garantisce una solida base sulla quale costruire un'affascinante ricerca.

domenica 22 gennaio - dalle 10 alle 13 - dalle 14 alle 19
domenica 29 gennaio - dalle 10 alle 13 - dalle 14 alle 19

Domenico Lannutti è attore, comico, mago, insegnante, autore, regista e formatore. Parallelamente all'attività teatrale e di spettacolo, Lannutti svolge anche un'intensa attività pedagogica. Negli anni ha collaborato con:
- "Università di Bologna": lauree specialistiche in direzione aziendale e in gestione di organizzazioni culturali, corsi magistrali di letteratura teatrale italiana e laboratorio di drammaturgia 
- Centro di produzione e formazione teatrale "Teatranza" di Moncalieri (TO) diretto da Maurizio Babuin,
- "Teatro del Navile" di Bologna diretto da Nino Campisi,
- "Atelier Teatro Fisico" di Torino diretto da Philip Radice,
- "Improvvido" Fermo, Marche, "Accademia del comico" di Bologna,
- "InnerTeam" - Scuola di Counseling e Coaching - per l'utilizzo delle risorse della comicità nella vita privata e nell'attività professionale.

III Stage
Creare l'Azione
Insegnante: Alessandra Cortesi

stage teatro faenza alessandra cortesi fatti d'arte
Stare in scena è il risultato di più condizioni ed ha una qualità che porta una forza comunicativa, una forma che è personale e unica dell'attore e un adattamento alle circostanze della scena e delle persone coinvolte. Lo spazio, l'altro, il colore emotivo della scena, gli inconvenienti stessi, sono elementi recitanti che vanno ascoltati ed utilizzati nella performance. Il corpo dell'attore quindi non può essere solo plastico, allenato e scattante, ma anche in grado di pensare e reagire intelligentement e soprattutto creativamente alle provocazioni sceniche. Ogni incontro vedrà una successione di fasi atte a portare una grande attenzione e consapevolezza sul proprio muoversi (sia all'interno che all'esterno), sul muoversi in coppia e in gruppo, esplorando la propria capacità di inventare forme, situazioni e narrazioni. E' richiesto un abbigliamento comodo possibilimente nero e scarpe da training con suola non utilizzata all'aperto.

domenica 19 febbraio e domenica 26 febbraio - dalle 16 alle 20
domenica 5 marzo e domenica 12 marzo - dalle 16 alle 20

Alessandra Cortesi è attrice dal 1990. Regista dal 1998. Operatrice del Teatro Sociale dal 2002. Insegnante DanceAbility certificata. Danzamovimento terapeuta (Art Therapy Italiana, Bologna) dal 2015. Dal 2012 socia e consigliera della cooperativa sociale perLuca. Ha lavorato in Francia, Stati Uniti, Slovenia e Belgio. Parallelamente all'attività artistica e di docenza di movimento espressivo presso Scuola di Teatro Colli, Scuola Louis Jouvet, la Camera Penale di Venezia e l'Università di Ferrara, collabora con le associazioni "Gli Amici di Luca", "Piccoli Grandi Cuori" a progetti legati all'utilizzo delle tecniche espressive e disagio. Collabora da anni con Teatroaperto/Teatrodehon, Reon, Gruppo Colli, Koinè, Arte Fragile e Fraternal Compagnia. Dal 2003 partecipa alla sperimentazione, prima all'Ospedale Maggiore di Bologna poi Casa dei Risvegli Luca De Nigris, sulla riabilitazione dei pazienti in coma in fese post-acuta attraverso l'uso delle tecniche del teatro.