Spettacoli

Come topi in trappola
i bumburisti

Come topi in trappola bumbiristi
Cosa succederebbe se otto sconosciuti rimanessero bloccati nella neve e tra di loro ci fosse un assassino? E' quello che accade a Mollie e Giles, sposi noveli quanto improvvsati gestori di una piccola pensione: tra ospiti bizzarri e una bufera di neve, travolge la loro vita l'arrivo inaspettato di un sergente di polizia  sulle tracce di un pericoloso omicida. 
Lo spettacolo è andato in scena a Faenza (Sala Fellini)

L'importanza di chiamarsi ernesto
i bumburisti

L'importanza di chiamarsi Ernesto Fatti d'Arte
Algernon e Ernesto sono due amici di vecchia data. Il primo abita in città, il secondo in campagna. Entrambi, vivono una "vita segreta": Algernon finge di avere un vecchio amico malato di nome Bumbury in campagna, mentre Ernesto, il cui vero nome invece è Gianni, finge di avere un fratello scapestrato dal nome Ernesto, nome con cui appunto si presenta in città. Questo espediente permette loro di assentarsi dalle rispettive case e famiglie quando meglio credono.
Gianni ama Guendalina - cugina di Algernon - e vorrebbe sposarla. Algernon conosce e si innamora di Cecilia Cardew - la pupilla di Gianni. Entrambe sono però innamorate di un uomo di nome Ernesto. Solo Miss Prism - istitutrice di Cecilia - saprà svelare i misteri e risolvere la situazione.
Lo spettacolo è andato in scena a Castel Bolognese (chiosto delle cappuccine), Bagnacavallo (Centro culturale Acrilico e Festa di S.Michele), Alfonsine (Teatro Vincenzo Monti), Lugo (Madonna dell stuoie) e Faenza.

Arsenico e vecchi merletti

Arsenico e Vecchi Merletti Fatti d'Arte
Divertente commedia noir che unisce una molteplicità di personaggi fra loro antitetici e una trama ricca di colpi di scena!

A casa Brewster, a Brooklin, vivono le due simpatiche zie Abby e Marta. Emblema di generosità e altruismo, sono amate da tutti. L’equilibrio di casa Brewster viene profondamente sconvolto quando il nipote Mortimer scopre un cadavere nella cassapanca. La situazione non fa altro che peggiorare con l’arrivo del nipote Jonathan, da anni sparito e temuto da tutti, che minaccia di trasformare la casa in un laboratorio per i suoi progetti criminali. Il tutto è contornato da altri irriverenti personaggi che si susseguono senza lasciare tregua ai protagonisti. La dottoressa Einstein, cupa e misteriosa; Elena Harper, figlia del pastore della città, ragazza pudica ma non troppo. Teddy, un mancato Teodoro Roosevelt e infine il sergente O’Hara, agente di polizia solo temporaneamente e forse un po’ per caso. 

Lo spettacolo è andato in scena a Castel Bolognese (Chiostro delle cappuccine), Faenza (Piazza Nenni), Riccione (Teatro del mare), Faenza (Sala Fellini) e Passogatto di Lugo (Circolo di Passogatto).


Teleracconto
gli attomatti

Teleracconto Fatti d'Arte

Il mondo fantastico è sconvolto da una tremenda notizia: "Le fiabe non vanno più di moda". Tra mille comiche e disavventure, i nostri amici proveranno e riaffermare le fiabe. Un'importante riflessione sul mondo fatato dei piccoli per ritrovare i valori di un tempo. L'argomento dell'opera è attuale ed il linguaggio semplice e genuino vogliono fare breccia nel cuore dei più piccoli e nella mente dei più grandi per far riflettere su un problema attuale causato dalla tecnologia.

A piedi nudi nel parco

A piedi nudi nel parco - Fatti d'Arte

Corie e Paul Bratter, novelli sposi, vanno a vivere nella loro prima casa, un piccolo e spoglio appartamento al quinto piano di un palazzo privo di ascensore.
La scomoda sistemazione e una serata a quattro, in compagnia di Victor Velasco, l’eccentrico vicino che abita nella mansarda, e di Ethel, la stravagante sorella di Corie, mettono a dura prova la loro vita matrimoniale e fanno emergere le loro differenze caratteriali.

Lo spettacolo è andato in scena a Faenza (Teatro Europa).

La cena dei cretini

La Cena dei Cretini Fatti d'Arte

Ogni mercoledì sera, Adèle Brochant, una ricca editrice, organizza con i suoi amici una “cena dei cretini”: una grottesca messa in scena in cui si deridono ingenui personaggi. Questo mercoledì Adèle è convinta di avere tra le mani una cretina da “palma d’oro”, ma purtroppo, per una serie di imprevisti, è costretta a saltare la cena. La suo invitata però la raggiunge a casa e le dissemina attorno innumerevoli guai, e inconsapevolmente rivendica i torti ingiustamente subiti dai “cretini”.
Una commedia coinvolgente per forma e tema, esilarante e che non finisce mai di stupire per il suo incredibile realismo e la sua incisiva ironia.

Lo spettacolo è andato in scena a Faenza, Passogatto di Lugo e Castel Bolognese.